JAZZ IS DEAD 2024

JAZZ IS DEAD! LIGHT VERSION

▶︎ 24 | 25 | 26 maggio
▶︎ Prenota il tuo posto e sostieni il festival | Necessaria Tessera Arci

▶︎ Prenota il tuo posto!!

Il numero sette è da sempre considerato un numero sacro, simbolico.
Sette sono le virtù, i colori dell’arcobaleno, i vizi capitali, sette sono i colli di Roma, le vertebre cervicali, le note musicali.
Sette è il numero della perfezione, sette sono le edizioni di Jazz is Dead!
Proseguono gli annunci di Jazz is Dead! l’evento di Jazz is Dead APS realizzato da Arci Torino e Magazzino sul Po, con la direzione artistica di TUM Torino: si conferma nel 2024 il festival primaverile, dislocato su più location tra Torino e Milano.

24-25-26 maggio sono i giorni torinesi consecutivi di questa settima edizione del festival durante i quali si esibiranno la maggior parte degli artisti in cartellone tra i quali già spicca William Basinski, programmato venerdì 24 maggio, notizia che circola tra le primissime anticipazioni.
Il festival chiude anche quest’anno con la conferma della collaborazione con INFINI.TO Planetario di Torino, il museo dell’astronomia e dello spazio, ormai consolidata location ideale per l’epilogo previsto il 7 giugno.

Come ogni edizione, anche quest’anno vi sarà un concept a fare da guida alla realizzazione del festival, sarà proprio la sua realizzazione ad essere condizionata dal concept che nelle precedenti edizioni si legava principalmente alla sola linea artistica.
Se nell’ultima edizione, alla domanda “CHI SEI” abbiamo scoperto di essere un “FESTIVAL”, il concept di quest’anno guiderà gli organizzatori e di conseguenza gli spettatori a vivere Jazz is Dead! nella essenza (ri)trovata, quella di essere un festival, internazionale e consolidato, Jazz is Dead! quest’anno ha un solo obiettivo: essere semplicemente un festival… perfetto, come il numero SETTE!

Un dovere per il pubblico e uno stimolo per l’organizzazione.
Il 2024 si prospetta ricco di sorprese e accorgimenti per accogliere il pubblico nel migliore dei modi, per fruire della musica e degli artisti al meglio, in nuovi spazi e nuovi momenti, affinché ogni vibrazione possa attraversare il corpo e scuotere la mente. Niente di più… semplicemente un festival!

L’immagine guida della settima edizione di Jazz is Dead! è stata realizzata dall’illustratore Gioele Bertin, artista urbano e digital artist. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, ha vinto diversi premi, tra i più recenti il Millenium Awards – MYCITY (urban art award) di Roma e il primo premio all’esposizione presso i Giardini della Biennale d’Arte a Venezia, Artefici del nostro tempo, street art section.
Il programma di Jazz is Dead! festival 2024 sarà reso disponibile a marzo, ma i pochi giorni che anticipano l’annuncio completo saranno punteggiati da qualche interessantissima anticipazione.

Segui il festival su www.jazzisdeadfestival.it

un progetto di Jazz is Dead APS
realizzato da Arci Torino e Magazzino sul Po
direzione artistica e comunicazione TUM Torino
con il sostegno di Regione Piemonte
con il patrocinio di Città di Torino e Circoscrizione 6
media partner: Rai Radio 3, Rumore, Sentireascoltare, Zero, Giornale della Musica, Radio Raheem, Onda Rock, MusiDAMS, URSSS

 

Jazz is Dead è un progetto di Arci Torino, con la direzione artistica di Alessandro Gambo, realizzato in collaborazione con TUM, Magazzino sul Po, Dewrec.

*Ingresso su prenotazione riservato soci ARCI*
*ARCI members only*

 

Quando

24-25-26

maggio

}

Orari

18.00|00.00

Dove

bunker 

Prezzo

Prenota il tuo posto
Contributo alla porta da 5  a 30   + *tessera arci*

Email

tumtorino@gmail.com

Organizzatore

Bunker | Arci torino